Come respirano le spugne del mare | Scienza | it.aclevante.com

Come respirano le spugne del mare




Ci sono almeno 15.000 specie di spugne di mare (o poreras, per usare il loro nome scientifico). Le molte varietà di spugne di mare sono spesso colorate, e alcuni scheletri sono effettivamente usati come spugne (costose) commerciali. Porífera significa "poro-cuscinetto", in tutto il corpo della spugna ci sono piccoli pori, attraverso i quali si ottiene acqua e, con essi, cibo e ossigeno. Come il più semplice animale multicellulare, le spugne fanno le cose in modo diverso rispetto alla maggior parte degli altri animali, compresa la respirazione.

La vita come una spugna

Ci sono molte limitazioni all'essere una spugna. Come creature sessili, sono fissi in modo permanente in un luogo e non puoi andare in cerca di cibo. Le spugne devono usare ciò che è intorno, che è l'acqua. L'anatomia della spugna è progettata in modo che possano ottenere i nutrienti di cui hanno bisogno per vivere nell'acqua che li attraversa e gli organismi nell'acqua. Ci sono alcune limitazioni aggiuntive per essere una spugna, tuttavia. Le spugne di mare in realtà non hanno organi e tessuti. Secondo il Maui Ocean Center, "Sulla scala dell'evoluzione, una spugna è solo un gradino sopra un'ameba". Senza organi o sistema respiratorio, le spugne devono trovare un altro modo per scambiare i gas con l'ambiente, che è necessario in tutti gli organismi viventi.

Definizione dei termini

Aspirare e respirare sono termini che sono molto confusi. "Aspirante" è comunemente usato per riferirsi alla respirazione esterna o al processo di prendere aria nel corpo per ottenere ossigeno ed espellerlo per liberarsi del biossido di carbonio. La respirazione interna si riferisce a ciò che accade all'interno del corpo o allo scambio di ossigeno e anidride carbonica attraverso la membrana respiratoria. Questo processo è chiamato semplicemente "scambio di gas". La spugna è così semplice che non hanno un'area speciale nel loro corpo per lo scambio di gas, non c'è distinzione tra respirazione interna ed esterna.

meccanismo

Innanzitutto, l'ossigeno contenuto nell'acqua deve essere distribuito in tutto il corpo della spugna. I piccoli pori, chiamati ostia, della spugna attirano acqua in loro, e l'acqua circola in tutto il corpo attraverso l'azione delle cellule chiamate coanocitos. Le cellule dei cianociti hanno flagelli, strutture sotto forma di fruste che si spostano e spingono l'acqua attraverso la spugna. Quando l'acqua viene espulsa dalla spugna, cibo e ossigeno raggiungono la spugna e rifiuti e anidride carbonica vengono scartati.

proceso

Lo scambio di gas viene prodotto in una spugna mediante semplice diffusione attraverso ciascuna membrana della cellula. Lo scambio di gas avviene sempre per diffusione, in cui i gas si spostano da dove sono più concentrati a dove sono meno. Quindi, il carbonio si muove in una direzione e l'ossigeno in un'altra. Nell'uomo ciò avviene attraverso la membrana alveolocapillare nei polmoni.

importanza

Gli umani non possono "succhiare" come fa la spugna, perché la diffusione è troppo lenta per i bisogni del corpo umano. Per accelerare le cose, gli umani hanno sviluppato una speciale superficie di respirazione che aumenta la superficie di scambio di gas. Il sistema circolatorio accelera anche le cose trasportando i gas tra la superficie delle vie aeree e le cellule profonde all'interno del corpo. La spugna, tuttavia, soddisfa i requisiti del solo respiro di diffusione: una grande area umida per lo scambio di gas in cui le cellule non vengono mai separate più di 1 mm dal sito di scambio.

Articolo Precedente

Come creare inviti pergamena pergamena

Come creare inviti pergamena pergamena

Gli inviti su pergamena sono un modo versatile per inviare informazioni sui party ai tuoi ospiti. Possono essere usati per una celebrazione a tema principe o principessa, una baby shower o anche un matrimonio....

Articolo Successivo

L'influenza del jazz sulla musica moderna

L'influenza del jazz sulla musica moderna

Il jazz è l'unico genere musicale veramente americano. Gli afroamericani che vivevano nel Midwest combinarono i vari ritmi dei loro antenati con gli strumenti musicali del patrimonio europeo dei bianchi americani....