Curiosità sulle foreste di conifere | Hobby | it.aclevante.com

Curiosità sulle foreste di conifere




I fatti interessanti su conifere o foreste di conifere spaziano dal modo in cui le conifere impollinano la fauna selvatica e altre piante che crescono nel bioma di conifere. Come indica il nome, le foreste di conifere sono dominate dalle conifere, che sono alberi in cui crescono i coni piuttosto che i fiori. Le foreste di conifere includono la grande foresta boreale, che si trova appena al di sotto della tundra delle regioni polari.

Foresta fredda

Mentre le foreste di conifere si trovano in molti tipi di clima, le loro foglie aghiformi e il legno tenero li aiutano a sopravvivere in climi estremamente freddi. Lo strato esterno ceroso degli aghi li aiuta a trattenere l'acqua a temperature gelide e il legno tenero dà flessibilità ai suoi rami, che si piegano sotto la neve, permettendo alla neve di scivolare facilmente. In tutti i climi, gli aghi che cadono dalle conifere si decompongono così lentamente che il terreno diventa acido. Le conifere, a differenza di molti altri alberi, possono tollerare questo terreno acido.

Animali e piante

Gli animali che vivono nelle fredde foreste boreali del Nord America includono lupi, volpi, orsi, renne, alci, picchi, falchi e gufi. Le tigri siberiane, d'altra parte, vivono nelle foreste boreali dell'Asia. Serpenti, rane e altri animali a sangue freddo vertebrati si trovano raramente nelle foreste boreali a causa del freddo. Gli animali che vivono in foreste temperate di conifere, che tendono ad avere inverni miti, includono cervi, alci, marmotte, gufi macchiati, orso nero e salmone.

Poiché il sottobosco delle foreste di conifere non riceve molta luce solare, la maggior parte delle piante che crescono in questo ambiente sono muschi, felci ed erbe.

Foresta boreale

La foresta boreale (chiamata anche taiga e che è una foresta di conifere) è il più grande ecosistema terrestre sulla Terra. Le foreste boreali circondano il mondo proprio sotto la tundra polare, coprendo vaste quantità di terra in Nord America, Siberia, Scandinavia, Alaska ed Eurasia. La foresta comprende laghi, paludi e fiumi.

Gli alberi nelle foreste di conifere, come gli alberi della foresta pluviale amazzonica, sono uno dei più grandi depositi di carbonio sulla Terra, il che significa che la foresta immagazzina carbonio, tenendolo fuori dall'atmosfera, dove altrimenti , accelererebbe il riscaldamento globale.

Foresta temperata

Un altro tipo di foresta di conifere è la foresta temperata in cui dominano le conifere, al contrario delle foreste temperate decidue. Questi si trovano in Nord America, Asia ed Europa in zone montuose dove gli inverni sono più miti e più umidi che nelle foreste boreali. Boschi di conifere secche crescono in alta montagna e foreste umide di conifere si trovano in zone dove la maggior parte delle precipitazioni si verifica in inverno e dove gli inverni sono miti.

Foresta tropicale

Sebbene le tipiche foreste tropicali crescano vicino all'equatore, le suddivisioni di questo tipo di foresta si trovano a latitudini molto più elevate. Ad esempio, le foreste tropicali sempreverdi, chiamate perché non hanno stagione secca, si trovano nel nord-ovest del Pacifico.

Le foreste di conifere sono per lo più foreste temperate, ma 300 milioni di anni fa le conifere dominavano anche le foreste tropicali, dove alimentavano i dinosauri erbivori.

Conifere superlative

Come una famiglia botanica, le conifere, in particolare quelle delle foreste di sequoie costiere, sono gli alberi viventi e documentati più alti e più grandi del pianeta. La maggior parte delle conifere più alte del mondo sono state trovate in California nel parco nazionale di Redwoods e nel parco statale di Humboldt Redwood e possono misurare tra 360 e 379 piedi (109,7 e 115,5 metri).

L'albero vivente più antico trovato sulla Terra è una conifera, pino bristlecone nelle White Mountains della California. L'albero è stato chiamato Methuselah ed ha più di 4000 anni.

biologia

A differenza dell'impollinazione dei fiori, i semi dei coni di conifera (corrispondenti all'ovulare) dipendono dal vento piuttosto che dagli insetti e dagli uccelli per la fornitura di polline. "Questo approccio primitivo all'impollinazione come una specie di sparo al gregge serve la grande quantità di polline che ogni albero produce", scrive il naturalista Jim Conrad. Anche se ci vuole più di un granello di polline per la fecondazione, ci sono milioni che sono guidati dal vento da un cono. È così che la natura si assicura che, nonostante questo stile primitivo, l'impollinazione avverrà.

Le conifere sono conosciute dai botanici come gimnosperme, il che significa "seme nudo", poiché i semi di solito crescono all'esterno delle scaglie del cono senza copertura. Il polline della conifera viene rilasciato da stami diffusi e simili a vermi che fuoriescono dai grappoli di aghi di pino.Le conifere si trovano sulla linea temporale evolutiva tra le prime piante produttrici di spore, come il muschio e le felci che un tempo dominavano le foreste e i fiori, con la loro impollinazione più mirata e specifica.

Articolo Precedente

Come realizzare semplici flauti con il PVC

Come realizzare semplici flauti con il PVC

Il flauto per tubi in polivinilcloruro (PVC), o flauto idraulico, è un flauto che viene riprodotto lateralmente....

Articolo Successivo

La pendenza massima delle scale residenziali

La pendenza massima delle scale residenziali

Le scale rappresentano la maggior parte delle cadute in un ambiente residenziale, riferisce la Cornell University. Queste cadute si verificano per una serie di motivi, ed è importante per i costruttori e gli architetti conoscere le specifiche delle scale per mantenere i residenti al sicuro....