Diversi cristalli di osazone | Scienza | it.aclevante.com

Diversi cristalli di osazone




In chimica, gli osazoni sono un tipo di carboidrati derivati ​​da diversi zuccheri. Gli osazoni si formano quando gli zuccheri reagiscono con un composto noto come fenilidrazina al punto di ebollizione. La tecnica è stata sviluppata da Emil Fischer, un chimico tedesco, per identificare diversi zuccheri. Fischer è stato in grado di differenziare i tipi di zucchero studiando i cristalli che si sono formati dalla sua procedura.

Tipi di osazonas

I cristalli di osazone possono essere studiati in modo migliore quando si utilizza un microscopio, con il quale è facile vedere i tipi di cristalli che si formano dai diversi zuccheri. I tipi di cristalli variano in modo significativo; alcuni sembrano petali di fiori, altri sono più simili a batuffoli di cotone, mentre altri sembrano capocchie di spillo o anche aghi lunghi e sottili. Il saccarosio, tuttavia, non forma cristalli di osazone, poiché è uno zucchero non riducente.

Tipi di vetro

Gli zuccheri noti come disaccaridi comprendono lattosio, maltosio e saccarosio. I primi hanno cristalli di osazone che hanno la forma di girasoli, mentre i cristalli di lattosio sono più simili a capocchie di spillo. L'arabinosio produce anche un cristallo di osazone come una palla, ma è una formazione meno densa di aghi di vetro rispetto a quella del lattosio. I monosaccaridi, tuttavia, sono zuccheri più semplici che includono glucosio, fruttosio e mannosio e producono cristalli di osazone sotto forma di aghi.

Crea cristalli di osazona

La fenilidrazina reagisce con il carbonile nello zucchero per creare fenilidrazone. Gli idrazoni reagiscono ulteriormente con la fenilidrazina per produrre osazoni insolubili che appaiono come un cristallo. La differenza nella struttura dei monosaccaridi è causata dai vari gruppi attaccati al primo e al secondo carbonio delle molecole di zucchero. I suoi cristalli aciculari mostrano che la posizione del primo e del secondo atomo di carbonio non è importante nella formazione dei cristalli.

Tempo di allenarsi

Il tempo richiesto per creare cristalli di osazone varia tra i diversi zuccheri coinvolti e aiuta a identificare gli zuccheri che vengono valutati. La manifestazione di un cristallo di osazona da una soluzione calda richiederà il seguente tempo: nel fruttosio, due minuti; glucosio, da quattro a cinque minuti; lo xilosio, sette minuti; arabinosio, 10 minuti; galattosio, da 15 a 19 minuti; raffinoso, 60 minuti; e mannose, 30 secondi. Il lattosio e il maltosio, d'altra parte, sono zuccheri solubili in acqua calda.

Articolo Precedente

Come creare inviti pergamena pergamena

Come creare inviti pergamena pergamena

Gli inviti su pergamena sono un modo versatile per inviare informazioni sui party ai tuoi ospiti. Possono essere usati per una celebrazione a tema principe o principessa, una baby shower o anche un matrimonio....

Articolo Successivo

L'influenza del jazz sulla musica moderna

L'influenza del jazz sulla musica moderna

Il jazz è l'unico genere musicale veramente americano. Gli afroamericani che vivevano nel Midwest combinarono i vari ritmi dei loro antenati con gli strumenti musicali del patrimonio europeo dei bianchi americani....